Skinny il delfino racconta il leone e il topolino

IL LEONE E IL TOPOLINO

C’era una volta un maestoso leone dal folto manto, che si era sdraiato sull’erba per fare un sonnellino dopo l’abbondante pranzetto. Mentre riposava beatamente, un topolino si arrampicò pian piano sulle sue enormi zampe. Il leone ebbe un brusco risveglio e, furibondo per essere stato disturbato, afferrò l’animaletto con l’intenzione di divorarlo per dargli una bella punizione. Ma il topolino esclamò, tremante di spavento:

– Oh no, ti prego! Grande re degli animali, tu sei abituato a combattere con animali ben più forti e veloci di me, che sono solo un povero, minuscolo topino, non ti sazieresti neanche un po’! Risparmiami: ti prometto che un giorno ricambierò il tuo gesto altruista!

Il leone, divertito, si mise a ridere e lasciò andare la piccola creatura. Tempo dopo, il re della foresta rimase disgraziatamente imprigionato nella rete abilmente nascosta di un malvagio cacciatore, tanto scaltro da essere temuto da tutti gli animali della zona. Cercò disperatamente di liberarsi, ma invano. Iniziò a ruggire a più non posso, cercando aiuto, e fu proprio il topolino a udirlo e uscire dalla sua tana per trarlo in salvo. Non appena lo vide dimenarsi nella rete, senza pensarci due volte, si arrampicò sull’albero da cui essa pendeva e lo raggiunse: cominciò a rodere le maglie della rete con i suoi piccoli denti aguzzi, finché il leone non fu finalmente liberato.

Questa disavventura unì fortemente i due animali, che divennero grandissimi amici e, da allora, non si separarono mai più.
Chi trova un amico trova un tesoro!

Autore dell'articolo: VN