Viaggio nella Cappella Sistina di Alberto Angela

Non è facile definire la Cappella Sistina perché è tante cose insieme. È un luogo sacro: è da cinquecento anni la sede del conclave e, insieme, è la Cappella Magna, utilizzata dal pontefice per le cerimonie solenni. È uno stupefacente racconto per immagini che inizia con la Creazione e si conclude con il Giudizio universale. Ma non è solo questo. È la massima espressione della pittura del Rinascimento. E uno dei più importanti tesori artistici del mondo. E la meta di milioni di visitatori ogni anno. Ed è l’opera più famosa e completa di un genio, Michelangelo. Ma è anche il frutto del mecenatismo di grandi papi e della collaborazione di altri sommi artisti, da Perugino a Botticelli, da Ghirlandaio a Raffaello. In questo volume, Alberto Angela ci accompagna in un viaggio in cinque tappe per scoprire come ha preso forma questa grandiosa creazione dell’umanità. Con il linguaggio divulgativo che lo ha reso celebre, Angela racconta episodi storici e retroscena di questa straordinaria avventura creativa, descrive le tecniche e illustra gli affreschi, svelandone anche i dettagli e consentendo così a tutti di immergersi in una delle esperienze più significative della nostra cultura.

 

“Viaggio nella Cappella Sistina” è un libro interessante, che spiega ogni singolo affresco della complessa scenografia pittorica della Cappella Sistina, senza dimenticarsi della costruzione in sè, della pavimentazione e del transetto marmoreo ivi contenuto. Ma non è solo un libro che parla di arte, infatti al racconto dei dipinti, si affianca sempre la storia, che ci aiuta ad inquadrare la scena affrescata con la vita dei personaggi che l’hanno commissionata e dipinta ed il contesto storico, dandoci i riferimenti politici, sociali e religiosi, per poter apprezzare e capire al meglio come e perchè è stato prodotto questo capolavoro.
Quello che si ricava dalla lettura, è una comprensione più chiara del progetto nel suo insieme, oltre che una maggior cultura sulla parte pittorica che non è solo il capolavoro del Michelangelo, ma che ha visto impegnati anche i più grandi pittori del quattrocento (come Botticelli ed il Perugino tanto per citarne due).
Alla parte puramente storica (le cui pagine sono di un verde tendente al grigio) si affianca la parte “artistica” (le cui pagine sono bianche), in cui appaiono anche alcuni “box” contenenti curiosità ed approfondimenti su temi che vanno ad integrare ancora di più la conoscenza del lettore sulla Cappella Sistina e su coloro che la crearono. Unica pecca di questi “box” è forse il nome “Albero Angela racconta”, che ha un suono vagamente autoreferenziale, e tutto sommato ridondante, visto che è Angela è anche l’autore unico del libro.
Valore aggiunto del libro sono poi le belle foto (con tanto di ingrandimenti su alcuni particolari) e la piccola planimetria che mostra dove esattamente è collocato l’affresco che si sta prendendo in esame.
Alberto Angela è un ottimo divulgatore, ed anche con il suo “Viaggio nella Cappella Sistina”, conferma le sue doti che erano già emerse durante i programmi TV da lui condotti e durante la lettura della “trilogia” dedicata al mondo degli antichi romani.
Angela riesce a spiegare in modo chiaro ed abbastanza coinvolgente, riuscendo a farsi capire anche da chi non è vero addetto del settore, ma semplicemente un appassionato, utilizzando termini che possono essere compresi da tutti, senza per questo cadere eccessivamente nel banale.

Autore dell'articolo: VN