I bambini imparano da ciò che osservano

Se un bambino vive nella critica
impara a condannare.
Se un bambino vive nell’ostilità
impara ad aggredire.
Se un bambino vive nell’ironia
impara ad essere timido.
Se un bambino vive nella vergogna
impara a sentirsi colpevole.
Se un bambino vive nella tolleranza
impara ad essere paziente.
Se un bambino vive nell’incoraggiamento
impara ad avere fiducia.
Se un bambino vive nella lealtà
impara la giustizia.
Se un bambino vive nella disponibilità
impara ad avere una fede.
Se un bambino vive nell’approvazione
impara ad accettarsi.
Se un bambino vive nell’accettazione e nell’amicizia
impara a trovare l’amore nel mondo

Abbiamo preso spunto dalla famosa poesia di Dorothy L. Nolte, “I bambini imparano quello che vivono” per darvi alcuni suggerimenti sull’educazione dei bambini
I bambini imparano quello che vivono

Seguendo alcuni consigli che prendono spunto dalla famosa poesia di Dorothy L. Nolte, “I bambini imparano quello che vivono”, ormai diventata un classico letterario, possiamo aiutare i nostri figli ad essere più determinati, docili, giusti e socievoli. Impresa ardua? Abbiate fede…

Partiamo da un assunto di base: la serenità e la gioia di vivere si sviluppano fin da quando il piccolo è nella culla, grazie all’affetto e all’esempio genitoriale, ed ovviamente crescere in un ambiente amorevole aiuta a formare il carattere di un bambino, ma la capacità di essere di supporto per i propri figli va fortificata giorno per giorno, in modo da far scattare nei propri pargoli la fiducia in se stessi, apprezzandone i successi e abituandoli ad accettare le sconfitte.

Autore dell'articolo: VN