Joseph Gilles Henri Villeneuve, conosciuto da tutti semplicemente come Gilles Villenueve

Joseph Gilles Henri Villeneuve, conosciuto da tutti semplicemente come Gilles Villenueve, nasce in Canada a St. Jean Richelieu il 18 gennaio 1950. Cresciuto in una piccola cittadina del Quebec, Gilles muove i primi passi nelle competizioni con le motoslitte in mezzo alle nevi canadesi. Il mito di Gilles nasce proprio alla guida delle motoslitte: in condizioni precarie, con visibilità scarsa, il giovane canadese comincia a sviluppare un innato senso della velocità. Nel 1970, a 20 anni, si sposa con Joanna che gli darà due figli. Nel 1973 lascia le gare in motoslitta e passa alle auto; esordisce in Formula Ford vincendo ben 7 gare su 10.

Nel ‘76 partecipa alla Formula Atlantic in Canada e vince il titolo. L’anno successivo arriva la svolta: Villeneuve vince la celebre Trois Rivières: una gara in cui gareggiano molti dei migliori piloti al mondo. Gilles decide di trasferirsi in Europa per tentare la strada delle competizioni, e viene ingaggiato dalla McLaren in F1. Con la scuderia di Ron Dennis il rapporto però non è buono: Gilles è veloce, ma commette troppi errori, viene soprannominato “l’Aviatore” a causa dei suoi incidenti spettacolari. Il Team inglese decide di scaricarlo, ma Villeneuve viene ingaggiato dalla Ferrari. Enzo Ferrari si innamora subito dello stile di guida aggressivo del canadese: instaura con lui un rapporto unico.

Ferrari tratta Villeneuve come un figlio, accoglie tutta la sua famiglia, composta oltre che da Joahnna, dai figli Jacques e Melanie. Gilles ripaga Ferrari vincendo il suo primo Gran Premio di Formula 1 proprio in Canada nel 1978. Dopo una stagione di apprendistato, per l’Aviatore il 1979 sembra l’anno giusto: sempre al limite con una guida spettacolare Villeneuve entra nel cuore dei tifosi ferraristi. Rimarrà nella storia lo splendido duello nel G.P. di Francia tra il canadese e il pilota della Renault René Arnoux, con i due affiancati ruota contro ruota per tre giri. Sfida vinta da Villeneuve, ma al termine della stagione è il suo compagno di squadra in Ferrari, Jodie Scheckter, ad aggiudicarsi il titolo mondiale.

Dopo un 1980 difficile, nell’81 Gilles vince due gare, ma i numerosi incidenti e le scarse prestazioni della rossa di Maranello, impediscono al canadese di imporsi con maggior costanza. Nel 1982 Villeneuve parte con il favore dei pronostici, ma nella gara di Zolder nel corso delle qualifiche, la tragedia: Gilles in staccata tocca con l’anteriore la March pilotata da Jochen Mass. La sua Ferrari, come impazzita, comincia a volteggiare finendo la corsa contro le reti di protezione. È la fine di un mito. È l’8 maggio del 1982. Gilles muore all’età di 32 anni. Gilles Villenueve non ha vinto molto: solo 6 gare, ma la sua generosità, la sua dolcezza, contrapposta ad un’irruenza esplosiva in pista, lo hanno trasformato in un’icona.

Joseph Gilles Henri Villeneuve, known to all simply as Gilles Villenueve, was born in Canada in St. Jean Richelieu on January 18, 1950. Raised in a small town in Quebec, Gilles took his first steps in competitions with snowmobiles in the Canadian snow. The myth of Gilles was born at the head of snowmobiles: in precarious conditions, with poor visibility, the young Canadian begins to develop an innate sense of speed. In 1970, at the age of 20, he married Joanna, who gave him two children. In 1973 he left the snowmobile races and went to the cars; he debuted in Formula Ford winning 7 races out of 10.

In ’76 he took part in the Formula Atlantic in Canada and won the title. The following year comes the turning point: Villeneuve wins the famous Trois Rivières: a race in which many of the best pilots in the world compete. Gilles decides to move to Europe to try the road of competitions, and is hired by McLaren in F1. With Ron Dennis’s team the relationship is not good: Gilles is quick, but he makes too many mistakes, he is nicknamed “the Aviator” because of his spectacular incidents. The English team decides to download it, but Villeneuve is hired by Ferrari. Enzo Ferrari immediately falls in love with the aggressive driving style of the Canadian: he establishes a unique relationship with him.

Ferrari treats Villeneuve as a son, welcomes his entire family, composed not only by Joahnna, his sons Jacques and Melanie. Gilles repays Ferrari winning his first Formula 1 Grand Prix in Canada in 1978. After a season of apprenticeship, for the Aviator the 1979 seems the right year: always at the limit with a spectacular driving Villeneuve enters the heart of Ferrari fans . The splendid duel in the G.P. will remain in history. of France between the Canadian and the Renault driver René Arnoux, with the two side-by-side wheel for three laps. Challenge won by Villeneuve, but at the end of the season is his Ferrari team-mate, Jodie Scheckter, to win the world title.

After a difficult 1980, in 1981 Gilles won two races, but the numerous incidents and the poor performance of the red from Maranello, prevent the Canadian to establish itself with greater consistency. In 1982 Villeneuve started with the favor of the forecasts, but in the Zolder race during the qualifying session, the tragedy: Gilles pulled off with the front the March driven by Jochen Mass. His Ferrari, like crazy, begins to twirl ending the race against protection networks. It is the end of a myth. It is May 8, 1982. Gilles dies at the age of 32. Gilles Villenueve has not won much: only 6 races, but his generosity, his sweetness, as opposed to an explosive vehemence on the track, have turned him into an icon.

Autore dell'articolo: VN