Lewis Carl Davidson Hamilton è un pilota automobilistico di nazionalità britannica

Lewis Carl Davidson Hamilton è un pilota automobilistico di nazionalità britannica. Hamilton, il cui nome è scelto dai genitori in onore dello sprinter Carl Lewis, nasce il 7 gennaio 1985 a Stevenage, nell’Inghilterra sud-orientale. La famiglia paterna, originaria dell’isola caraibica di Grenada, è di colore. Quella materna, di origine anglosassone, è di razza bianca. La carriera sportiva di Hamilton, sin dagli esordi giovanili, è legata alla McLaren Mercedes. Il contratto siglato nel 1998, quando Lewis ha 13 anni e domina i Campionati britannici di kart da quando ne aveva 10, stabilisce infatti che la McLaren Mercedes supporti e finanzi le diverse tappe di crescita della sua carriera.

L’accordo prevede anche l’opzione per un suo futuro approdo in Formula 1 al volante di una McLaren. Nel 2007 tutto ciò si concretizza. Suo compagno di team è il bi-campione mondiale Alonso, con cui instaura subito un’accesa rivalità. Reduce da cinque anni di successi tra Formula 3 e Campionato GP2, il debuttante Hamilton infila nove podi. Quando il titolo sembra a portata di mano, incappa però in una serie di errori che gli sono fatali: in Turchia, in Cina e nell’ultima gara dell’anno in Brasile. Quattro corse vinte alla fine non bastano: a esultare per il titolo, sul circuito brasiliano, è Raikkonen.

La gioia è solo rimandata. L’epilogo della stagione 2008, ancora in Brasile, gli regala infatti il titolo ai danni di un esterrefatto Massa. Il brasiliano sta per laurearsi Campione del mondo. Ma Lewis lo beffa proprio a poche curve dalla bandiera a scacchi, superando Glock e conquistando così il quinto posto, l’ultimo utile per vincere il titolo. Lewis Hamilton è il primo pilota di colore a diventare Campione del mondo di Formula 1. Il 2009 è un’annata sottotono, in cui non può difendere il titolo anche per colpa di una vettura poco competitiva. Nel 2010 Lewis torna però protagonista alla grande. A sei gare dal termine del Campionato è il leader del ranking. Le collisioni con Massa a Monza e Webber a Singapore lo estromettono di fatto dalla corsa per il secondo mondiale.

Nel 2011 i successi sono tre, come l’anno precedente, ma Lewis non è mai in lizza per il titolo. Vettel domina la stagione, i suoi avversari sono solo comprimari: per Hamilton un anonimo sesto posto. Nel 2013 Lewis Hamilton passa alla Mercedes, che da qualche anno ha fondato un proprio team di Formula 1. Prende il posto di Michael Schumacher dopo il suo ritiro. La macchina è competitiva, ma non ancora pronta per permettere a Hamilton di lottare per la vittoria del campionato. Deve aspettare poco però: nella stagione successiva, il 2014, il campionato è dominato dalla sua Mercedes e da quella del suo compagno di squadra, il tedesco Nico Rosberg. Tra i due si instaura una forte rivalità in pista. Alla fine a spuntarla è Hamilton, che diventa campione del mondo per la seconda volta nella sua carriera. Aggressivo e audace tanto da rasentare alle volte la temerarietà, Hamilton guida sempre al limite senza fare troppi calcoli. Per questo motivo incorre spesso nelle critiche di colleghi e addetti ai lavori. Esordiente più vittorioso nella storia della Formula 1, Lewis Hamilton è uno dei piloti più talentuosi e discussi del mondo automobilistico.

Lewis Carl Davidson Hamilton is a British-born automobile driver. Hamilton, whose name was chosen by the parents in honor of the sprinter Carl Lewis, was born on January 7, 1985 in Stevenage, in southeastern England. The paternal family, originally from the Caribbean island of Grenada, is colored. The maternal one, of Anglo-Saxon origin, is of white race. Hamilton’s sporting career has been linked to McLaren Mercedes since its early days. The contract signed in 1998, when Lewis is 13 and dominates the British karting championships since he was 10, establishes that McLaren Mercedes supports and finances the different stages of growth of his career.

The agreement also includes the option for a future landing in Formula 1 at the wheel of a McLaren. In 2007 all this takes shape. His team mate is the bi-world champion Alonso, with whom he immediately establishes a fierce rivalry. After five years of success between Formula 3 and the GP2 Championship, the debutant Hamilton slips nine podiums. When the title seems close at hand, it runs into a series of mistakes that are fatal: in Turkey, in China and in the last race of the year in Brazil. Four races won in the end are not enough: to cheer for the title, on the Brazilian circuit, is Raikkonen.

Joy is only postponed. The epilogue of the 2008 season, again in Brazil, gives him the title against an astonished Massa. The Brazilian is about to graduate World Champion. But Lewis mocks him just a few bends from the checkered flag, surpassing Glock and thus conquering the fifth place, the last profit to win the title. Lewis Hamilton is the first color driver to become a Formula 1 world champion. 2009 is a subdued vintage, in which he can not defend the title due to an uncompetitive car. In 2010 Lewis returns however protagonist to the great one. At six rounds from the end of the Championship he is the leader of the ranking. The collisions with Massa at Monza and Webber in Singapore actually ousted him from the race for the second world championship.

In 2011 there are three successes, like the previous year, but Lewis is never in contention for the title. Vettel dominates the season, his opponents are just supporting actors: for Hamilton an anonymous sixth place. In 2013, Lewis Hamilton moves to Mercedes, who has founded his own Formula 1 team for a few years. He replaces Michael Schumacher after his retirement. The car is competitive, but not yet ready to allow Hamilton to fight for the championship victory. He has to wait a little, however: in the following season, 2014, the championship is dominated by his Mercedes and his team-mate, the German Nico Rosberg. Between the two there is a strong rivalry on the track. In the end it is Hamilton, who becomes world champion for the second time in his career. Aggressive and audacious enough to graze at times the temerity, Hamilton always driving to the limit without making too many calculations. For this reason he often incurs the criticism of colleagues and insiders. The most victorious debutant in the history of Formula 1, Lewis Hamilton is one of the most talented and controversial drivers in the automotive world.

Autore dell'articolo: VN