Elisabetta von Wittelsbach, più conosciuta come la principessa Sissi

Elisabetta von Wittelsbach, più conosciuta come la principessa Sissi, è l’imperatrice d’Austria per oltre 40 anni. Sissi nasce il 24 dicembre 1837 a Monaco, nella regione tedesca della Baviera. Suo padre, il duca Massimiliano, e sua madre, la duchessa Ludovica, appartengono a due rami secondari della famiglia reale bavarese. I genitori predispongono il fidanzamento di sua sorella maggiore, Elena, con Francesco Giuseppe d’Asburgo, imperatore d’Austria. Ma al momento di stringere il fidanzamento, il giovane Asburgo si innamora del temperamento vivace e spontaneo di Sissi. È l’estate del 1853. L’arciduchessa Sofia, madre di Francesco Giuseppe, non approva la scelta del figlio. Ritiene che l’esuberante Sissi non sia adatta a ricoprire il ruolo di imperatrice ma comprende di non poter dissuadere il figlio.

Le nozze imperiali si celebrano nel 1854 con una solenne cerimonia. Sissi ha 17 anni. Dopo le nozze, Sissi sopporta a fatica la vita di corte: in parte a causa del rigido cerimoniale che è costretta a rispettare, in parte per gli attriti con l’arciduchessa Sofia. Le difficoltà si acuiscono dopo la nascita delle prime due figlie, Sofia e Gisella. Sissi non può accudirle, perché la suocera le impedisce di occuparsi della loro educazione. Nel 1857 Sissi si reca in Italia e in Ungheria e, contro il parere della suocera, porta le due piccole con sé. Nel corso del viaggio, la piccola Sofia si ammala e muore. Sissi cade in preda alla depressione. L’anno seguente, la nascita di Rodolfo, terzo figlio ed erede al trono, non placa la sua inquietudine. Sissi decide di crearsi una vita propria. Coltiva numerosi interessi, tra cui lo studio delle lingue e la lettura dei poeti romantici. Compie numerosi viaggi, mossa dalla volontà di allontanarsi dalla corte ma anche dalla curiosità di scoprire nuove culture. Visita la Grecia, l’Italia, la Gran Bretagna e i territori su cui regnano gli Asburgo. L’impero asburgico, infatti, è composto da vari Stati, governati con pugno di ferro e spesso in conflitto con l’autorità centrale. Sissi è di idee straordinariamente liberali rispetto all’aristocrazia dell’epoca. Convince il marito a concedere maggiore libertà alle Province.

Tra i Paesi più insofferenti al dominio dell’Austria c’è l’Ungheria. Nel 1867 Giuseppe firma un accordo che mette la corona ungherese alla pari con quella austriaca. L’impero d’Austria diventa l’impero austro – ungarico. Dietro questo passo è fondamentale l’intercessione politica dell’imperatrice. Negli anni seguenti, viaggia in tutta Europa, soggiornando sempre più spesso nella sua villa di Corfù. Scrive volumi di poesie, ispirate al romanticismo tedesco. Nel 1889, la vita le riserva un altro, grande dolore. Il suicidio del figlio Rodolfo. Il 10 settembre 1898, a Ginevra, Sissi è pugnalata da Luigi Lucheni, un anarchico italiano animato da un generico odio per l’aristocrazia. Muore così, a 60 anni, una protagonista della storia europea e un simbolo del romanticismo ottocentesco.

Elisabeth von Wittelsbach, better known as Princess Sissi, is the Empress of Austria for over 40 years. Sissi was born on December 24, 1837 in Munich, in the German region of Bavaria. His father, the Duke Maximilian, and his mother, the duchess Ludovica, belong to two secondary branches of the Bavarian royal family. The parents prepare the engagement of his elder sister, Elena, with Franz Joseph of Habsburg, Emperor of Austria. But at the moment of making an engagement, the young Habsburg falls in love with the lively and spontaneous temperament of Sissi. It is the summer of 1853. Archduchess Sophia, mother of Francesco Giuseppe, does not approve of her son’s choice. He believes that the exuberant Sissi is not suitable to play the role of empress but understands that she can not dissuade her son.

The imperial wedding is celebrated in 1854 with a solemn ceremony. Sissi is 17 years old. After the wedding, Sissi endures court life with difficulty: partly because of the rigid ceremonial she is forced to respect, partly due to friction with the Archduchess Sophie. The difficulties are exacerbated after the birth of the first two daughters, Sofia and Gisella. Sissi can not take care of them because her mother-in-law prevents her from taking care of their education. In 1857 Sissi went to Italy and Hungary and, against the advice of her mother-in-law, brought the two little ones with her. During the journey, little Sofia gets sick and dies. Sissi falls prey to depression. The following year, the birth of Rodolfo, the third son and heir to the throne, does not appease his uneasiness. Sissi decides to create a life of its own. He cultivates numerous interests, including the study of languages ​​and the reading of romantic poets. He makes numerous trips, driven by the desire to get away from the court but also by the curiosity to discover new cultures. Visit Greece, Italy, Great Britain and the territories where the Habsburgs reign. The Hapsburg Empire, in fact, is composed of several states, governed with an iron fist and often in conflict with the central authority. Sissi is of extraordinarily liberal ideas compared to the aristocracy of the time. Convince her husband to grant greater freedom to the provinces.

Hungary is among the countries most intolerant of the Austrian domination. In 1867 Giuseppe signs an agreement that puts the Hungarian crown on par with that of Austria. The Austrian Empire becomes the Austro-Hungarian Empire. Behind this step the political intercession of the empress is fundamental. In the following years, he traveled throughout Europe, staying more and more often in his villa in Corfu. He writes volumes of poetry, inspired by German romanticism. In 1889, life reserves her another, great pain. The suicide of his son Rodolfo. On September 10, 1898, in Geneva, Sissi was stabbed by Luigi Lucheni, an Italian anarchist animated by a generic hatred of the aristocracy. Thus, at the age of 60, he died a protagonist of European history and a symbol of nineteenth-century romanticism.

Autore dell'articolo: VN