Tutankhamon è il dodicesimo sovrano della diciottesima dinastia egizia.

Tutankhamon è il dodicesimo sovrano della diciottesima dinastia egizia. La celebrità di questo faraone è dovuta prevalentemente allo straordinario ritrovamento della sua tomba, rimasta quasi del tutto inviolata nei secoli. La vita di Tutankhamon sembra essere avvolta dal mistero. Nasce intorno al 1350 a.C. durante il Nuovo Regno, in una fase di pace e ricchezza per l’Egitto. I confini del regno, in quel periodo, si estendono dal Medio Oriente alla Libia e verso Sud fino all’Etiopia. Al momento dell’incoronazione Tutankhamon ha solo nove anni. Le cerimonie hanno luogo presso Tebe, sede della tradizione religiosa. All’alba Tutankhamon viene portato al Tempio di Karnak, qui si spoglia di abiti e gioielli e compie il rituale esoterico dell’iniziazione. Il rito è guidato dai sacerdoti, detentori della cultura, e del vero potere nell’antico Egitto. Il piccolo Tutankhamon diventa una divinità, mediatore in terra della volontà degli Dei, in una società strutturata in caste ereditarie.

Sotto al faraone ed alla sua famiglia ci sono i funzionari, i sommi sacerdoti, gli ufficiali dell’esercito e gli scribi, mentre la maggior parte della popolazione è composta da contadini, operai, militari e schiavi. Vista la giovane età, al faraone viene affiancato un consiglio di reggenza a cui prendono parte il generale Horemheb ed il gran visir, Ay. Sono loro a prendere gran parte delle decisioni durante il breve regno del faraone bambino. Le imprese di Tutankhamon sono esigue: ordina la costruzione di alcune opere pubbliche, tra cui il rinnovo del grande complesso monumentale nei pressi del tempio di Luxor e la costruzione delle due sfingi che lo sorvegliano. I volti raffigurati sui due leggendari animali erano quelli di Tutankhamon e sua moglie, la divina Ankhesepaaton.

E’ con Tutankhamon che gli egizi restaurano inoltre il culto del dio Amon in onore del quale il faraone farà erigere la Stele della Restaurazione. Dopo solo 10 anni di regno Tutankhamon muore improvvisamente, forse per setticemia. Dopo otto anni di ricerche, nel 1922 l’archeologo Howard Carter scopre la sua tomba nella valle dei Re. Il finanziatore dell’impresa, Lord Carnarvon, non vedrà mai la celebre maschera d’oro che copre il viso mummificato del faraone. Carnarvon muore inaspettatamente, forse punto da un insetto. La sua scomparsa e quella di altre persone collegate a questa scoperta, fa nascere la macabra leggenda della maledizione di Tutankhamon. Tuttavia l’archeologo Howard Carter morirà a sessantacinque anni, molto tempo dopo la scoperta della tomba.

Tutankhamun is the twelfth ruler of the eighteenth Egyptian dynasty. The celebrity of this pharaoh is mainly due to the extraordinary discovery of his tomb, which has remained almost inviolate throughout the centuries. Tutankhamun’s life seems to be shrouded in mystery. Born around 1350 BC during the New Kingdom, in a phase of peace and wealth for Egypt. The borders of the kingdom, in that period, extend from the Middle East to Libya and south to Ethiopia. At the time of the coronation Tutankhamun is only nine years old. The ceremonies take place at Thebes, home to religious tradition. At dawn, Tutankhamon is taken to the Temple of Karnak, here he stripped of clothes and jewels and performs the esoteric ritual of initiation. The rite is led by priests, holders of culture, and of true power in ancient Egypt. The little Tutankhamun becomes a divinity, mediator in the land of the will of the Gods, in a society structured in hereditary castes.

Under the pharaoh and his family are officials, high priests, army officers and scribes, while most of the population is made up of peasants, workers, soldiers and slaves. Given the young age, a regency council is joined to the pharaoh in which General Horemheb and the Grand Vizier take part, Ay. They are the ones who take most of the decisions during the short reign of the pharaoh child. Tutankhamun’s businesses are small: it orders the construction of some public works, including the renovation of the large monumental complex near the temple of Luxor and the construction of the two sphinxes that guard it. The faces depicted on the two legendary animals were those of Tutankhamun and his wife, the divine Ankhesepaaton.

It is with Tutankhamun that the Egyptians also restore the cult of the god Amon in honor of which the pharaoh will erect the Stele of the Restoration. After only 10 years of reign Tutankhamon dies suddenly, perhaps for septicemia. After eight years of research, in 1922 the archaeologist Howard Carter discovers his tomb in the Valley of the Kings. The financier of the enterprise, Lord Carnarvon, will never see the famous golden mask that covers the mummified face of the pharaoh. Carnarvon dies unexpectedly, perhaps stung by an insect. His disappearance and that of other people connected to this discovery, gives birth to the macabre legend of the curse of Tutankhamun. However, the archaeologist Howard Carter will die at sixty-five years, long after the discovery of the grave.

Autore dell'articolo: VN