Enrico VII, nasce a Pembroke, in Galles, il 28 gennaio 1457. Primo sovrano della dinastia dei Tudor

Enrico VII, nasce a Pembroke, in Galles, il 28 gennaio 1457. Primo sovrano della dinastia dei Tudor, sale sul trono inglese nel 1485 gettando le basi del futuro Impero Britannico. Orfano di padre, Enrico trascorre buona parte della sua infanzia con lo zio paterno, Jasper Tudor. Sono gli anni della Guerra delle Due Rose, il sanguinoso conflitto civile che vede contrapposti i due rami della casa regnante, i Lancaster e gli York. Jasper Tudor, lo zio di Enrico, è capo della fazione dei Lancaster.

Nel 1471 Edoardo IV, della rivale casata degli York, sale sul trono inglese. Enrico, pretendente al trono per la casata dei Lancaster, è costretto all’esilio in Francia, dove rimane per quattordici anni. Alla morte di Edoardo IV, diventa re il fratello, Riccardo III. Nel 1485 Enrico sbarca in Inghilterra, e nella battaglia di Bosworth sconfigge il sovrano grazie all’aiuto di parte della nobiltà. Giunto a Londra, il 30 ottobre viene incoronato re col nome di Enrico VII. L’anno seguente sposa la figlia del vecchio nemico Edoardo IV, Elisabetta di York, suggellando così la pace tra le due casate.

Forte della legittimità conquistata, Enrico VII si impegna nel restauro dell’autorità regale, ridimensionando a colpi di leggi e di tasse il potere della nobiltà inglese. Attraverso l’energica azione di risanamento promossa dal sovrano, l’amministrazione raggiunge un elevato grado di efficienza, mentre le casse reali riescono ad accumulare un patrimonio tale da rendere la corona immune alle pressioni del parlamento.

Nel 1501 il primogenito di Enrico VII, Arthur, sposa Caterina d’Aragona, fortificando l’alleanza con la Spagna. Accordi economici vengono siglati anche con la Francia. La politica di espansione commerciale e navale operata da Enrico VII porta l’Inghilterra ad affacciarsi con coraggio fuori dai confini del regno, segnando il preludio alla nascita dell’Impero Britannico. Enrico VII muore a Richmond nel 1509, a 52 anni. Gli succede il secondogenito, Enrico VIII. La dinastia dei Tudor, che regnerà per più di cento anni, garantirà all’Inghilterra prestigio e prosperità.

Henry VII, born in Pembroke, Wales, January 28, 1457. First ruler of the Tudor dynasty, he ascended the English throne in 1485, laying the foundations of the future British Empire. Orphan of his father, Enrico spent most of his childhood with his paternal uncle, Jasper Tudor. These are the years of the War of the Two Roses, the bloody civil conflict that sees the two branches of the ruling house, the Lancasters and the Yorks in opposition. Jasper Tudor, Henry’s uncle, is head of the Lancaster faction.

In 1471 Edoardo IV, of the rival house of the York, ascended the English throne. Henry, a pretender to the throne for the Lancaster family, is forced into exile in France, where he remains for fourteen years. At the death of Edward IV, his brother becomes king, Richard III. In 1485 Henry lands in England, and in the battle of Bosworth he defeats the sovereign thanks to the help of part of the nobility. Arriving in London, on October 30th he was crowned king with the name of Henry VII. The following year he married the daughter of the old enemy Edward IV, Elizabeth of York, thus sealing the peace between the two houses.

Strong of the legitimacy conquered, Henry VII engages in the restoration of royal authority, reshaping the power of English nobility by means of laws and taxes. Through the energetic rehabilitation action promoted by the sovereign, the administration reaches a high degree of efficiency, while the royal coffers are able to accumulate a wealth that makes the crown immune to parliamentary pressures.

In 1501 Henry VII’s first son, Arthur, marries Catherine of Aragon, fortifying the alliance with Spain. Economic agreements are also signed with France. The policy of commercial and naval expansion carried out by Henry VII leads England to appear courageously outside the confines of the kingdom, marking the prelude to the birth of the British Empire. Henry VII died in Richmond in 1509, at the age of 52. He is succeeded by his second son, Henry VIII. The Tudor dynasty, which will reign for more than a hundred years, will provide Britain with prestige and prosperity.

Autore dell'articolo: VN